Recupero della mano dopo l'ictus

Recupero della mano dopo l’ictus

Il recupero della mano dopo l’ictus (sia esso ischemico o emorragico) spesso può apparire impossibile, un’impresa disperata. La mano di un paziente che ha subìto un ictus, infatti, spesso rimane paralizzata ed insensibile assieme all’intero braccio per un tempo lungo, molto più lungo rispetto ad altre parti del corpo (come la gamba o il viso). […]

deficit di integrazione della mano plegica

Deficit di integrazione della mano plegica

Perchè, anche quando l’arto superiore ha ripreso discrete funzioni motorie dopo l’ictus, ci troviamo spesso con una mano plegica che viene utilizzata pochissimo? Non parliamo, quindi, di quei casi in cui il recupero è stato scarso, o nullo, ma di quelli in cui il paziente, quando gli viene chiesto, riesce ad afferrare e rilasciare oggetti, […]

Questo sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi